','

' ); } ?>

Tutti conoscono Quentin Tarantino.

Tutti hanno un film preferito della sua filmografia.

Pochi altri registi possono dire lo stesso, e chi può si trova nel Nirvana cinematografico.

Cosa c’entra tutto questo con il marketing digitale?

Lo vediamo tra poco.

Il percorso Tarantino


Tarantino ha trasformato la passione in mestiere, per davvero.

Da “videotecaro” ha macinato migliaia di film, ha assimilato le lezioni, ha iniziato a scrivere, è arrivato alla regia nel migliore dei modi.

Inizi a sentire accendersi una lampadina?

I suoi film sono il corrispettivo del tuo prodotto, dei tuoi contenuti.

Come ha fatto a imporsi con prepotenza e trovare il suo stile unico?

Si è fatto guidare dalla passione, certo, ha preso di peso i suoi modelli e li ha ricalcati, ok.

Ma c’è di più.

Il Metodo Tarantino


Nelle sue opere, derivative o meno, Quentin Tarantino ci ha messo stile, sostanza e soprattutto ha remixato e messo in luce il suo messaggio.

Il metodo Tarantino, in estrema sintesi, è quel sistema che ha permesso al regista di creare delle opere uniche e indimenticabili.

Non è forse quello che cerchi di fare anche tu?

Allora analizziamo la sua metodologia in tre punti.

Ecco come si è mosso…


Punto numero uno: alle radici della passione


Che tu sia un’azienda o un libero professionista, hai iniziato dalla passione.

Per un prodotto, per un mestiere, per un ideale.

Non dimenticarlo mai.

Tarantino ha iniziato per la sua sconfinata passione per il cinema e alcuni dei suoi generi.

Pulp, western, action, arti marziali.

Ne ha mangiato tantissimo, di cinema. Voleva farlo, lo ha fatto.

A volte ci dimentichiamo delle radici della nostra passione per perderci dietro a mille novità, strumenti, intuizioni, ansie.

La parola d’ordine è: Back To Basics.

Ricordati da dove vieni.

Dedica i tuoi contenuti alla materia grezza che ti ha ispirato.

Ma fallo secondo le modalità del punto numero due.

Questo qua sotto.

⠀⠀

Punto numero due: Remixa tutto


Tarantino mica si limita a recuperare e “duplicare” il passato, no?

Lo fa in un modo tutto suo.

Il suo frullatore creativo tira fuori contenuti moderni che parlano il linguaggio del “suo” passato, delle sue basi.

Rielabora tutto con i filtri della contemporaneità.

Quindi: trova chiavi di lettura e applicazioni inedite che possano avvicinare il contenuto ai tuoi utenti.

Dimostra tutta l’utilità del tuo prodotto.

Questo si fa con due cose: stile e sostanza.

Lo stile deve essere tuo, personale, diverso da tutti gli altri.

La sostanza è la “materia grezza” di cui dicevamo, ma declinata su contesti ed esempi che parlano a tutti, adesso.

E questo ci porta al punto tre…

Punto numero tre: Nuova Luce per i Contenuti


Sappiamo tutti che oggi la sfida dei contenuti si vince solo se sono di qualità, informativi, introvabili altrove.

Una sfida difficile, che richiede tempo ed energie.

Hai mai sentito il detto “Il tutto è più della somma delle sue parti”?

Proprio quello che potremmo dire per i film di Tarantino.

Quasi ogni personaggio, situazione, battuta e inquadratura è ispirata o presa di peso da un’altra opera.

Eppure il suo cinema è meravigliosamente vitale, unico, originale.

Questo significa che non devi per forza inventare niente.

Vuol dire che devi prendere il meglio della tua conoscenza, e del materiale esistente nel tuo campo, e rielaborarlo attraverso la tua competenza.

Dare nuova luce a punti che a volte restano oscuri.

In questo modo, con la tua voce unica, farai la differenza.

E la gente se ne accorgerà.


Conclusioni: il metodo Tarantino ha senso?


Per me, ovviamente, .

Vedi? Ho fatto lo stesso, scrivendo un articolo partendo da una passione e unendola ad un’altra (cinema e marketing) cercando di dare una chiave di interpretazione interessante.

Forse non originalissima, ma se sei stai leggendo qui, mi sono saputo far leggere.

Può essere un’ispirazione valida?

Fammi sapere cosa ne pensi con un messaggio sui social, oppure entra nel canale Telegram Web Social e Cultura.

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche cosa ci insegna a livello di marketing il monologo di Rutger Hauer in Blade Runnere non perderti qualche bella idea creativa per Instagram.

Se invece vuoi capire come diventare un influencer, leggi qui!

A presto!

optin newsletter giacomo lucarini 2019

La mia lista contatti è preziosa e ci tengo molto: ti prometto cose interessanti e MAI spam o altre sciocchezze.

Ti sei iscritto! Grande: adesso controlla la tua casella email per confermare. Presto riceverai i tuoi primi contenuti esclusivi :)

Pin It on Pinterest