','

' ); } ?>

Va tutto meglio quando siamo comprensivi con gli altri.


In italiano non rende, ma il nuovo payoff di Coca-Cola “Everything’s better when we are open” gioca con il significato di essere aperti e disponibili verso gli altri, così come tutto va meglio con una Coca aperta in mano.

Coca-Cola prende posizione sulle questioni sociali in Europa con un nuovo slogan per il suo marketing del 2020.

Nello spot vediamo persone che non si ascoltano, aggressive con gli altri per un niente, indifferenti e chiuse, incapaci di ammettere responsabilità, e alla fine spuntano pure i “soliti” super-eroi capaci solo di menarsi e spaccare tutto.

Le crepe simboliche nei rapporti con gli altri diventano crepe fisiche nel mondo reale.

Alla fine compare la sarcastica e saggia Natasha Lyonne (Orange is the New Black, Russian Doll) che dice:

“E se ci chiedessimo tutti *Potrei essere io ad avere torto?* Forse le cose cambierebbero in meglio”.

Il brand ha bisogno di impegnarsi e prendere posizione.

Il direttore marketing di Coca-Cola per l’Europa occidentale, Walter Susini, ha dichiarato: “C’è una verità fondamentale: in qualsiasi paese del mondo, oggi, siamo più divisi che mai. Coca-Cola non si sottrae alle questioni sociali”.

Il marketing sta affrontando un momento complesso: entrare in contatto con i consumatori diventa più difficile.

“Bisogna parlare del proprio scopo nel mondo (non solo fare soldi per i propri azionisti) e bisogna creare un’esperienza – conclude Susini – Se non ti interessa, non condividi. La cosa peggiore che può succedere è l’indifferenza. Siamo in pista da tanto tempo perché come brand non siamo mai stati indifferenti… e continueremo a non esserlo”.

optin newsletter giacomo lucarini 2019

La mia lista contatti è preziosa e ci tengo molto: ti prometto cose interessanti e MAI spam o altre sciocchezze.

Ti sei iscritto! Grande: adesso controlla la tua casella email per confermare. Presto riceverai i tuoi primi contenuti esclusivi :)

Pin It on Pinterest