Lo Storytelling è una tecnica che sta alla base della Content Strategy e quindi del Web Marketing.

L’uomo per natura nasce cantastorie: tendiamo istintivamente a dare fiducia ad una persona quando questa ci racconta un po’ di sé e stringiamo legami raccontando aneddoti della nostra vita.

Quindi, lo Storytelling può essere presentato genericamente come l’arte di raccontare storie, ma in realtà è l’arte di raccontarsi.

Lavorare con questa tecnica significa utilizzare tutti gli strumenti della narrazione per ottenere una buona comunicazione, quindi appassionare ed emozionare l’utente, informarlo senza annoiare.

Ne ho già parlato nel mio canale Telegram “Web, Social e Cultura”, ma cercherò di approfondire l’argomento e suggerirti alcune tecniche che stanno alla base dello storytelling e dell’Inbound Marketing.

 

Prima Regola dello Storytelling: Passione e Cura del Tuo Lavoro

Al fine di una buona narrazione, è necessario entrare nel vivo di ciò che si sta raccontando.

Avere passione e cura dei propri contenuti è fondamentale, perché non c’è niente di peggio di voler raccontare qualcosa che non è autentico.

Metti sempre un po’ di te in ciò racconti e non dimenticare mai che ti stai relazionando con persone con cui devi instaurare un legame di fiducia.

Immaginale come amici, vicini di casa, familiari e sii colloquiale, mantenendo la professionalità.

 

Le Tue Storie Devono Emozionare

Devi trovare una chiave di lettura che esprima la cura che metti nel tuo lavoro; una strategia a lungo termine che possa spiegare agli altri chi sei e cosa fai.

Inizia pensando ai valori della tua attività e all‘unicità del tuo lavoro e sfruttali per mandare dei messaggi ai tuoi utenti.

Lo Storytelling si basa sul coinvolgimento emotivo, quindi il tempo di narrazione è il presente:

la tua storia è adesso.

Racconta la nascita dei tuoi prodotti, perché hai deciso di fare quel lavoro e produrre quei contenuti.

Parla della storia dell’azienda, delle persone che lavorano e di quelle che ne usufruiscono, della gioia e della soddisfazione che regali agli altri.

Aiutati anche con media, con i quali il visitatore può rispecchiarsi e immedesimarsi anche al livello visivo e non solo testuale.

Molte aziende sono una certezza nel campo dello Storytelling, guarda l’esempio di Ikea in relazione anche al social network Instagram:

 

Dal Marketing Globale al Marketing Locale, Passando per lo Storytelling

La novità degli ultimi tempi è che il marketing globale è tornato ad essere locale.

Le persone stanno molto attente a quello che sta vicino a loro e hanno piacere usufruire dei servizi della loro zona.

Racconta, quindi, che anche tu e la tua attività fate parte della comunità e interagisci con le persone che ti stanno intorno.

Non occorrono grandi spese per sponsorizzazioni a lungo raggio, ma è importante concentrare le risorse sui punti nevralgici del tuo target di utenza: ogni esigenza ha il suo racconto.

Armati di Calendario Editoriale e “Attrezzatura” Social

Ovviamente lo Storytelling necessita di un supporto e quindi di una piattaforma capace di ospitare la narrazione e di attrarre l’utente.

Inutile dirti che il tuo blog deve essere leggibile e invogliare la lettura, esso sarà la vetrina dei tuoi contenuti.

Al di là del blog, è fondamentale che tu organizzi un piano editoriale per tenere bene a mente la diffusione del contenuto anche sui Social Network e avviare un’adeguata sponsorizzazione per aumentare le condivisioni

.Se il prodotto sarà coinvolgente, le condivisioni arriveranno di conseguenza e riuscirai a raggiungere un numero molto alto di persone.sponsorizzazione sui social network

Conclusioni: Con Lo Storytelling Si Mangia?

Lo storytelling produce ottimi risultati, anche se ci sono ancora molti scettici sull’efficacia della materia.

È ovvio che se il prodotto non è buono e non piace, lo storytelling non funziona, ma certo non per colpa sua.

Lo storytelling è una gallina domani, piuttosto che un uovo oggi e a lungo andare porterà molti frutti al tuo lavoro.

E tu da che parte stai? Credi che sia possibile promuovere i propri contenuti attraverso l’utilizzo dello storytelling? Scrivimi QUI o discutiamone insieme nel gruppo Facebook “Web, Social e Cultura”.

Pin It on Pinterest