Seleziona una pagina

Il termine Jomo sta per “joy of missing out” (gioia di perdersi qualcosa) ed è un concetto psicologico che ha guadagnato sempre più attenzione negli ultimi anni.

Si riferisce in prima istanza al benessere mentale che si ottiene tagliando deliberatamente fuori la tecnologia, i social media e gli smartphone, attività che spesso possono causare ansia e angoscia.

Si contrappone nettamente alla Fomo, la “fear of missing out”, ovvero essere tagliati fuori da cose ed eventi che riguardano gli altri.

Sebbene possa sembrare una parola nuova, rappresenta un’idea che da tempo molte persone (me compreso) stanno inseguendo attivamente per promuovere la propria salute e il proprio benessere mentale.

In questo articolo ti parlo di come la Jomo può aiutare a migliorare la salute mentale e come raggiungere questo stato di gioia disconnettendosi dalla tecnologia moderna e dai social media.

Che cos’è la JOMO?

Nota anche come “Joy of Missing Out”, è definita come uno stato di riposo intenzionale da attività non essenziali.

Questo concetto è stato divulgato in un libro intitolato “The Joy of Missing Out: Finding Balance in a Wired World” di Christina Crook, pubblicato nel 2014.

Nel suo libro, Crook esplora come disconnettersi dalla tecnologia e da Internet per vivere una vita più equilibrata e significativa.

Basandosi sulla propria esperienza di abbandono di una carriera tecnologica di successo per dedicarsi ad attività più semplici, spiega perché è importante staccare la spina e offre consigli pratici su come farlo.

Inoltre, analizza il modo in cui la tecnologia ha cambiato le nostre vite e le sue implicazioni per la società.

Il libro incoraggia i lettori a trovare il proprio equilibrio tra attività online e offline, consentendo loro di sperimentare la vera gioia e soddisfazione nella vita.

Questa filosofia è stata adottata da molte persone, tanto da essere trasformata da diversi sviluppatori in qualche app nei vari store digitali (controsenso?).

Per coloro che lo praticano, permette di godersi la propria vita attuale senza la necessità di controllare costantemente i profili social di Instagram o TikTok o di confrontarsi con la vita degli altri.

È un’idea che ci incoraggia a essere attenti e presenti nella nostra vita quotidiana e cercare qualcosa di meglio per noi stessi.

Anche giganti della tecnologia come l’AD di Alphabet-Google, Sundar Pichai hanno abbracciato questo concetto e hanno proposto idee stimolanti su come unire le forze con la tecnologia e riuscire comunque a condurre una vita equilibrata.

Leggi anche: come vivere “Qui e Ora”

Origine e contesto della Jomo

Jomo (Joy of Missing Out) è un termine coniato per descrivere l’attuale tendenza a prendersi una pausa dalla vita frenetica e a disconnettersi dalla tecnologia come i telefoni cellulari e i social.

Un modo di vivere che spesso genera ansia nella società a causa della pressione di essere sempre connessi e di confrontarsi con gli altri.

Incoraggia le persone a staccare dai loro dispositivi e a godersi la vita senza la pressione di controllare costantemente le notifiche o di confrontarsi con gli altri.

Con una costante applicazione della Jomo, le persone possono prendersi del tempo per se stesse, concentrarsi sulla propria salute mentale e non sentire il bisogno di essere costantemente “connessi”.

Questo permette alle persone di avere più equilibrio nella loro vita, avendo tempo per conversazioni significative con gli amici, la famiglia e i propri cari senza le distrazioni del mondo digitale.

Prendendo una pausa dalle piattaforme social, ci si può godere i momenti senza preoccuparsi di ciò che gli altri stanno facendo o pensando.

Aiuta anche a ridurre l’ansia sociale, permettendo agli individui di disconnettersi dalle trappole del confronto e dalle pressioni che derivano da uno stile di vita moderno.

Leggi anche: ecco come smettere di autosabotarti

jomo

Jomo significa Digital Detox?

Il concetto che incoraggia l’idea di disintossicazione digitale non è nuovo: fin dagli albori di internet si parlava di “digital detox” e gioia di essere “analogici”.

È diverso però dalla normale disintossicazione digitale perché si concentra sulla necessità di allontanarsi dagli schermi e dai dispositivi per apprezzare il mondo reale che ci circonda.

La differenza sta nel fatto che la Jomo non si concentra solo sull’astensione dalla tecnologia, ma incoraggia anche a vivere meglio valorizzando le esperienze con la famiglia e gli amici più di quelle virtuali.

Si tratta di un concetto utile, perché porta chiarezza alle persone che hanno difficoltà a comprendere il concetto di digital detox, permettendo loro di concentrarsi su ciò che conta di più nella vita.

Allontanarsi dai telefoni può aiutarci ad apprezzare il valore della presenza e del vivere il momento, il che può portare a uno stile di vita complessivamente migliore.

Questa impostazione mentale ci aiuta a comprendere questo concetto con maggiore chiarezza rispetto al passato, permettendoci di beneficiare dei suoi vantaggi e di sviluppare abitudini migliori per una vita più sana.

5 consigli per praticare la JOMO nella vita quotidiana

La Joy Of Missing Out è un ottimo modo per riprendere il controllo della propria vita e aumentare la felicità generale.

Per metterla in pratica nella vita quotidiana, ecco 5 consigli:

  • Gestire il tempo da dedicare ai social e all’uso di Internet
  • Stabilire degli obiettivi per quanto tempo trascorrere online
  • Disattivare le notifiche e gli avvisi sulle app o sullo smartphone in modo da non essere costantemente tentati di controllarli
  • Dedicarsi ad attività utili per il proprio sviluppo personale, come la lettura o la scrittura creativa
  • Prendersi cura del riposo e del sonno per concedersi il tanto necessario tempo di inattività dalla tecnologia

Seguendo questi consigli, potrai raggiungere un migliore equilibrio tra relax e stimoli nella tua vita.

Giacomo Lucarini
Giacomo Lucarini

Sono un lettore compulsivo, amo il cinema d’autore e la musica lo-fi. Di professione Life Coach e Digital Strategist, due carriere nate dalle passioni della mia vita e tanta esperienza sul campo. Se senti di avere bisogno di una mano per migliorare la tua vita, sei nel posto giusto!

Pin It on Pinterest

Share This